SPEDIZIONE
K2
GALLERY
PROTAGONISTI
NEWS-DIARIO
SPONSORS
SCOIATTOLI CORTINA
News dalla spedizione
Timeline 1954
Previsioni Meteo
Radio Cortina
PORTFOLIO
NOVEMBRE
25 Luglio: Gallotti, Bonatti e Abram piazzano il campo VII.
28 luglio: Lacedelli, Compagnoni, Abram, Gallotti e Rey partono per fissare il campo VIII, a 7700 m.
29 luglio: Bonatti e Gallotti salgono al campo VIII con due respiratori, una tenda e una scorta di viveri. Abram e Rey, che trasportano i trespoli con le bombole dell’ossigeno, non sono riusciti a tenere il loro passo; il primo è tornato al campo VII; Rey ha preso la strada del campo base. Lacedelli e Compagnoni tentano di raggiungere al sito del campo IX, ma rientrano esausti al campo VIII, dopo aver lasciato i materiali nel punto più alto raggiunto. La sera si decide che il giorno dopo Bonatti e Gallotti scenderanno al campo VII, a recuperare le bombole, mentre Compagnoni e Lacedelli piazzeranno il campo IX 100 metri più in basso del previsto, per favorire il rifornimento.
30 luglio: Lacedelli e Compagnoni salgono a recuperare i sacchi sacchi e superano il muro di ghiaccio sopra campo VIII. Dopo una traversata a sinistra, fissano il campo IX oltre gli ottomila metri, in posizione defilata rispetto alla linea di salita. Gallotti e Bonatti scendono fin nei pressi del campo VII; di qui risalgono poi insieme ad Abram e agli hunza Mahdi e Isakhan. Isakhan si ferma al campo VIII, Bonatti, Abram e Mahdi continuano la salita trasportando le bombole per la cordata di vetta. Nel tardo pomeriggio Abram cede e rientra al campo VIII. In serata Bonatti e Mahdi non riescono a individuare la tenda di Lacedelli e Compagnoni, che non si trova nel luogo preventivato la sera precedente, e si vedono costretti a un penoso bivacco in pieno pendio, senza alcun riparo, a 8100 metri.
31 luglio: dopo il terribile bivacco, Bonatti e Mahdi riescono a rientrare al campo VIII; l’hunza mostra gravi congelamenti ai piedi e alle mani. Lacedelli e Compagnoni scendono a recuperare le bombole dell’ossigeno e salgono verso la cima. Giungono sulla vetta del K2, a 8611 m, alle 18. Rientreranno al campo VIII alle 23.
1-3 agosto: tutti gli alpinisti rientrano al campo base
11-23 agosto: marcia di rientro fino a Skardu. Ardito Desio resta in Pakistan per completare il programma scientifico della spedizione.
3 settembre: Compagnoni, Rey, Pagani e Fantin rientrano in aereo a Roma.
10 settembre: gli altri alpinisti si imbarcano per l’Italia.
<


NEWS
30-03-2005
Gli Scoiattoli di Cortina e la solidarietà alle popolazioni del Baltoro
05-01-2005
Lino Lacedelli nominato Cavaliere di Gran Croce
29-11-2004
Cortina e il K2: una Mostra per rivivere le emozioni del 1954 e del 2004
22-11-2004
26 novembre. Gli Scoiattoli del K2 a Cormòns
02-11-2004
Scoiattoli dal Santo Padre e dal Presidente della Repubblica: un ricordo indelebile
METEO
28-07-2004
Una bassa pressione minore tra il Kashmir e il Tibet influenzerà la zona del K2 con precipitazioni presenti quasi tutti i giorni. Durante il fine settimana condizioni forse un pò più asciutte con, a volte, sporadici rovesci.

powered by Mountain Network