SPEDIZIONE
K2
GALLERY
PROTAGONISTI
NEWS-DIARIO
SPONSORS
SCOIATTOLI CORTINA
News dalla spedizione
Timeline 1954
Previsioni Meteo
Radio Cortina
PORTFOLIO
NOVEMBRE
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
26-07-2004
Telecardiologia remota in alta quota: il progetto medico scientifico che segue gli Scoiattoli
Al seguito della K2 Expedition 1954-2004 degli Scoiattoli si sta svolgendo, per la prima volta, un inedito progetto scientifico di telecardiologia remota in alta quota.
Mentre per gli Scoiattoli "l'avventura K2" è in pieno svolgimento, e a pochi giorni dall'impresa di Lino Lacedelli ritornato sulla Grande Montagna degli italiani a 50 dalla sua prima salita, un'altra avventura, questa volta scientifica, e sempre collegata alla spedizione di Cortina marcia a pieno ritmo.

Stiamo naturalmente parlando del progetto scientifico, coordinato dal Centro Cardiologico Monzino, dal titolo: "Ricerca dei fattori predittivi dell'edema polmonare acuto ipossico d'alta quota nell'ambito della validazione clinica del sistema innovativo di tele-ecocardiografia diagnostica remota in banda trasmissiva stretta", uno studio finanziato dalla Fondazione Monzino di Milano e approvato dal Direttore Scientifico del Cardiologico, Prof. Paolo Biglioli, e a cui collaborano lo stesso Centro milanese, l'Ospedale di Pieve di Cadore (BL), ed il Punto Medico di Camposampiero (PD).

Questa, in sintesi, quello che sta avvenendo dall'inizio della spedizione: il dr. Fabrizio Spaziani, medico dell'Ospedale di Pieve di Cadore e membro della spedizione, esegue gli esami ecocardiografici su tutti i componenti (sia ai 5000m di quota del campo base sia prima e dopo i periodi di permanenza a 7000m) quindi trasmette i dati raccolti, via satellite in tempo reale, al Cardiologico. A ricevere i dati degli alpinisti è un'équipe specializzata che, sulla base di una consolidata expertise in teleconsulti cardiologici si dedica all'interpretazione delle immagini ed a trarre le dovute valutazioni cliniche.

La finalità è duplice. Da una parte, trovare un'applicazione pratica, ed in questo caso anche "estrema", dei recenti studi di validazione, condotti presso il Centro Cardiologico Monzino,  circa l'applicabilità di nuove tecnologie di elevata compressione video alle sequenze di immagini ottenute nel corso dell'esame ultrasonografico del cuore (ecocardiografia), attraverso l'utilizzo di nuovi software (dal costo contenuto) in grado di sfruttare questa tecnologia di compressione video. Dall'altra, ricercare i fattori predittivi dell'edema polmonare acuto ipossico d'alta quota, attraverso l'uso di un sistema così innovativo di diagnostica ecocardiografica.
Il lavoro scientifico sulla validazione in corso sarà presentato dal Cardiologico a settembre, durante il Congresso annuale organizzato dalla AMIA American Medical Informatics Association - evento tra i più importanti del settore.

Infine una lieta ed interessante nota conclusiva che ci giunge direttamente dal Centro Cardiologico Monzino: "Nel rispetto della privacy" comunica il Centro "possiamo affermare che la funzionalità cardiaca di Lino Lacedelli al campo base non ha nulla da invidiare a quella dei giovani alpinisti ampezzani: complimenti Lino!"

Nella foto di questa pagina: 24 luglio ore 6,30: Prime luci sul Campo Base del K2 (ph Giuseppe Ghedina). Un click sulla foto per ingrandirla.

progetto scientico



NEWS
30-03-2005
Gli Scoiattoli di Cortina e la solidarietà alle popolazioni del Baltoro
05-01-2005
Lino Lacedelli nominato Cavaliere di Gran Croce
29-11-2004
Cortina e il K2: una Mostra per rivivere le emozioni del 1954 e del 2004
22-11-2004
26 novembre. Gli Scoiattoli del K2 a Cormòns
02-11-2004
Scoiattoli dal Santo Padre e dal Presidente della Repubblica: un ricordo indelebile
METEO
28-07-2004
Una bassa pressione minore tra il Kashmir e il Tibet influenzerà la zona del K2 con precipitazioni presenti quasi tutti i giorni. Durante il fine settimana condizioni forse un pò più asciutte con, a volte, sporadici rovesci.

powered by Mountain Network